• segreteria@aikicenter.it

Blog

Chakra con il Dott. Gabriele Lay

Tutti parlano di Chakra e di energia, ma troppo spesso l’argomento viene trattato con superficialità e senza reali strumenti di indagine e di lavoro.

Per questo motivo noi di AIKI CENTER abbiamo chiesto Dottor Gabriele Lay di tenere un corso specifico sui Chakra.

Il Dott. LayMedico Chirurgo ed esperto di Medicina Integrata, propone una visione che armonizza scienza moderna ed energetica dà così vita ad in un sistema pratico e con solide fondamenta.

Siamo davvero lieti di invitare Operatori Olistici o in DBN, Kinesiologi, Naturopati, Istruttori di Yoga e professionisti nel campo della salute del benessere a questo evento formativo davvero unico nel suo genere.

SCOPRI DI PIU’ NELLA PAGINA DEDICATA

Aikido: ciò che conta veramente

L’Aikido è un’arte marziale di origine giapponese sviluppata da O’Sensei Morihei Ueshiba.

Per tentare di spiegare che cos’è l’Aikido è necessario andare oltre l’immaginario che comunemente si ha delle arti marziali.

L’Aikido, infatti, pur essendo un una tecnica di autodifesa di rara potenza ed efficacia, è prima di tutto una vera e propria disciplina psicofisica che porta chi vi si dedica ad unire mente, corpo e spirito sviluppando quel guerriero interiore, capace di portare pace e armonia in se stesso e nel proprio ambiente.

(ai): “armonia”, “unione”;
(ki): “energia vitale”, “soffio vitale”;
(do): “Via”, “percorso”.

Lo studio dell’Aikido è accessibile a chiunque e a qualunque età.

L’insegnamento graduale e il profondo rispetto per ogni individuo crea l’ambiente ideale per permettere a ogni allievo di accrescere e sviluppare pienamente il potenziale fisico, mentale e spirituale. Unendo in sé l’efficacia delle antiche tecniche dei samurai con l’eleganza e l’armonia del guerriero di pace, l’Aikido è una disciplina praticata senza distinzioni, sia da uomini che da donne.

L’Aikido non richiede né forza bruta, né capacità superiori alla norma. Ciò che conta sono il cuore, la dedizione e lo spirito di ricerca.

Il corso adulti prevede anche lo studio delle armi tradizionali: il bokken (spada di legno), il jo (bastone) e il tanto (pugnale di legno).

Nel nostro Dojo…

Nel nostro Dojo il Reishiki (l’etichetta) tradizionale dell’Aikido si fonde naturalmente con le esigenze dei tempi moderni, con il desiderio di dare vita ad un Aikido dinamico, gioioso, essenziale ed umano, che permetta agli allievi di sperimentare nella loro vita l’antico spirito del Bushido e di creare legami di amicizia e rispetto reciproco.

La preparazione tecnica, marziale ed interiore è mirata a formare Ricercatori della Via autonomi, forti, aperti e curiosi, in grado di integrare ed elaborare continuamente i diversi stili di Aikido con cui entreranno in contatto.

Le lezioni del Dojo AIKI Center comprendono momenti di apprendimento, di tradizione, di preparazione atletica, di condivisione e di ricerca, sempre nel pieno rispetto della forma e dell’etichetta che garantisce la corretta trasmissione dello Spirito del Budo.

La partecipazione ai gruppi di Aikido del nostro Dojo devono essere prima di tutto un’esperienza di vita, in grado di formare dei leader di pace e dei guerrieri interiori; proprio per questo l’accesso ai corsi avviene dopo un periodo di prova che permette al futuro studente di conoscere il gruppo e l’ambiente e al Maestro di coglierne l’intento.

In un epoca in cui la parola amicizia va alla velocità di un “click”, questa fase di conoscenza reciproca (tradizionalmente Iniziazione) diventa un momento importante e di profondo rispetto, che generalmente viene ricordato come uno dei momenti più belli ed importanti della propria pratica.

AIKIDO TEENAGERS

“Nel corso AIKIDO TEENAGERS gli allievi sono iniziati ad abilità tecniche sempre più specifiche in modo da incanalare positivamente la loro energia. Un’attività energica, che li porti a sfidare positivamente se stessi, in un ambiente non competitivo (ma collaborativo) è davvero molto importante in questa fase della loro crescita, affinché possano superare con successo le “turbolenze” tipiche dell’età adolescenziale.

 

La pratica dell’Aikido diventa sempre più intensa e scrupolosa, mentre il reishiki (etichetta marziale), così come proposto nel nostro dojo, avrà l’importantissimo ruolo di aiutarli a costruire una struttura interiore solida e che li aiuti a rapportarsi in modo propositivo nei confronti delle regole e della società.

 

L’Aikido non prevede gare, per cui propone un sistema collaborativo piuttosto che competitivo; infatti in un dojo di Aikido, mentre ognuno si sforza per migliorare sé stesso, permette all’altro di fare altrettanto, senza l’ansia di corrispondere alle aspettative di un giudice di gara o di un modello di perfezione. Questa è la caratteristica propria dell’Arte! Ecco che l’Aikido ha l’incredibile capacità di essere allo stesso tempo un’attività motoria/sportiva completa ed altamente raffinata, pur mantenendo il respiro che solo un arte può infondere.

 

A mio avviso tale modello educativo è un tratto distintivo dei veri leader, di coloro che sanno essere assertivi anziché aggressivi, che sanno creare autentico valore per sé stessi e per gli altri e che possono realmente tenere le redini del loro destino.

 

Il corso prevede l’inserimento progressivo all’utilizzo del jo (bastone di legno), del ken (spada di legno).

Domenico Mansi

TEENAGERS 12-15 anni (età indicativa)

Gruppi rigorosamente a numero chiuso.

 

Per l’iscrizione è necessario:

– aver prima parlato con il Maestro e aver fatto almeno una lezione di prova;
– essere in regola con la quota sociale annuale e tesseramento;

 

Il necessario per la pratica e utili consigli:

  • libretto dello sportivo (possiamo rilasciare richiesta per il pediatra
  • keikogi (per la prova sono sufficienti pantaloni lunghi della tuta e maglietta)
  • ciabattine (si pratica scalzi sul tatami);
  • una bottiglietta d’acqua (a disposizione per la fine della lezione)

AIKIDO JUNIOR

“Anche in questa fase della crescita la capacità di apprendere è altissima diventando sempre più specifica e organizzata. Tutto quello precedentemente spiegato per l’Aikido Baby (leggi l’articolo) è valido anche nei gruppi Junior, infatti gioco e divertimento saranno sempre i veicoli principali di istruzione e di formazione del bagaglio psicomotorio dei bambini.

Tuttavia nel corso Junior gradualmente anche l’etichetta marziale (reishiki) inizia ad essere sempre più presente e i giochi diventano sempre più complessi e mirati all’apprendimento dell’Aikido e dei suoi principi, seguendo passo passo lo sviluppo fisico e cognitivo dei bambini. Giusto per chiarire, l’atteggiamento marziale nell’Aikido non ha nulla a che vedere con un certo immaginario in cui il maestro urla e l’allievo risponde “Signor sì, Signore!”. L’atteggiamento marziale è lo spirito di rispetto, attenzione, consapevolezza, coraggio, forza, compassione ed assertività tipico del Budo giapponese. E’ il tesoro che l’Aikido custodisce e trasmette a coloro che sono disposti a riceverlo. Nel corso di questi anni i bambini sono sempre ricettivi verso questo spirito, perché guida, rinforza e protegge la loro parte più autentica. Il reishiki è davvero importantissimo per il loro sviluppo, soprattutto perché nel nostro Dojo viene osservata con amore assoluto rispetto per l’individualità di ciascuna persona e non per omologare tutti ad uno stesso modello.

Nei corsi Junior le tecniche dell’Aikido, sempre adattate alle specifiche età e caratteristiche, vengono studiate, provate e riprovate in modo da costruire uno schema motorio armonioso e sempre più dettagliato, in un clima in cui non vi è mai violenza. I bambini e le bambine vengono guidati ad esprimere forzadeterminazione intraprendenza in armonia con le loro caratteristiche personali e con quelle dei loro compagni.

Alla fine dell’anno scolastico ciascun allievo sostiene un esame nel quale potrà onorare e suggellare il percorso fatto durante l’anno.

Il mio preciso intento per i corsi Junior è quello di trasmettere ai giovani allievi, per quanto mi è possibile, lo spirito dell’Aikido e contribuire così alla formazione di futuri leader di pace, forti, sinceri, amorevoli e capaci di realizzarsi pienamente.

Domenico Mansi

JUNIOR 1 Bambini 6-8 anni (età indicativa)
JUNIOR 2 Bambini 9-11 anni
 (età indicativa)

Gruppi rigorosamente a numero chiuso.

 

Per l’iscrizione è necessario:

– aver prima parlato con il Maestro e aver fatto almeno una lezione di prova;
– essere in regola con la quota sociale annuale e tesseramento;

 

Il necessario per la pratica e utili consigli:

  • libretto dello sportivo (possiamo rilasciare richiesta per il pediatra
  • keikogi (per la prova sono sufficienti pantaloni lunghi della tuta e maglietta)
  • ciabattine (si pratica scalzi sul tatami);
  • una bottiglietta d’acqua (la giusta idratazione aumenta notevolmente la capacità di apprendimento… e di divertimento)
  • fazzolettini da naso (altrimenti dita e maglietta diventeranno una veloce alternativa )
  • aver fatto la pipì prima della lezione;
  • nel caso si faccia merenda prima della lezione… merenda leggera!

AIKIDO BABY

“I bambini in questa fascia di età possono memorizzare profondamente le informazioni che ricevono, sia a livello fisico-motorio, sia a livello energetico ed emozionale. 

 

Proprio per questo è così importante l’Aikido Baby nel nostro Dojo. 

 

Non è un semplice corso per bambini, ma uno spazio sacro nel quale attraverso giochi, fantasia, regole, simboli, emozioni, divertimento ed esperienze i bambini imparano, ad esempio, che gli ostacoli possono essere superati; che cadere non è la fine del mondo perché ci si può rialzare; che esistono infiniti modi per muoversi; che i mostri si possono battere; che le emozioni sono nuvole, che ogni contesto ha le sue regole e le sue leggi e chissà quali altre incredibili lezioni di vita.

Nel corso Baby saranno guidati a fare esperienza del loro corpo e dello spazio, a correre, saltare, rotolare, strisciare, tirare, lanciare, spinger, muoversi a 2,3,4 zampe. Verranno anche aiutati ad essere autonomi, a vivere in maniera costruttiva la naturale frustrazione che si prova nell’incontrare limiti e regole, a scoprire l’altro, a vincere e divertirsi tutti insieme. Insomma l’obiettivo è quello di contribuire alla formazione di un ampio e corretto bagaglio psicomotorio e a radicare in loro, fiducia, rispetto e positività.

Questa è stata la mia esperienza di Aikido come bambino e oggi questo è il mio intento profondo come maestro di Aikido nel corso Aikido Baby.”

Domenico Mansi

Bambini 4-5 anni.

Gruppo rigorosamente a numero chiuso. 

 

Per l’iscrizione è necessario:

– aver prima parlato con il Maestro e aver fatto almeno una lezione di prova;
– essere in regola con la quota sociale annuale e tesseramento;

 

Il necessario per la pratica e utili consigli:

– libretto dello sportivo (possiamo rilasciare richiesta per il pediatra)
– maglietta e pantaloni lunghi della tuta (non è richiesto il keikogi per il corso Aikdo Baby)
– ciabattine (si pratica scalzi sul tatami);
– una bottiglietta d’acqua (la giusta idratazione aumenta notevolmente la capacità di apprendimento… e di divertimento)
– fazzolettini da naso (altrimenti dita e maglietta diventeranno una veloce alternativa 🙂 )
– aver fatto la pipì prima della lezione;
– nel caso si faccia merenda prima della lezione… merenda leggera!

Hello world!

Welcome to WordPress. This is your first post. Edit or delete it, then start blogging!

1